Durante l’estate abbiamo voglia di stare bene più che mai. Tra una passeggiata al mare, una giornata in piscina, un aperitivo sotto le stelle, abbiamo anche più tempo per prenderci cura della nostra pelle!

Se hai il desiderio di farti trovare in perfetta forma possiamo intervenire con alcuni trattamenti che non sono influenzati dai raggi solari e dalle condizione climatiche tipiche di questa stagione, ma bisogna porre molta attenzione e selezionare i trattamenti giusti. È quindi meglio aspettare la fine della stagione estiva per alcuni trattamenti, seguendo come sempre le indicazioni del medico.

Un discorso a parte, cardine importantissimo per la cura della pelle in questa stagione, è la dermocosmesi, a cui dedicherò la seconda parte dell’articolo. Concluderò questa pagina speciale di consigli, parlando brevemente di make-up estivo e di consigli dietetici, forse scontati, ma mai banali! Per qualsiasi ulteriore approfondimento od informazione sarò lieto di incontrarti presso il mio ambulatorio!

 

1. I Trattamenti medico estetici nella stagione estiva

Il motivo per cui è importante controindicare alcuni trattamenti nella stagione calda (generalmente maggio-settembre) sono riferibili alle temperature calde e alla presenza diretta di raggi solari. La temperature elevate possono portare ad una persistenza dell’edema e del gonfiore post-trattamenti dovuto alla dilatazione dei vasi delle regioni trattate, questo comporterà un allungamento dei tempi di ripresa. I raggi solari possono provocare la spiacevole comparsa di macchie ed iperpigmentazioni cutanee. 

 

  • Quali sono i trattamenti da evitare nella stagione estiva? I trattamenti assolutamente controindicati sono quelli fotosensibilizzanti ed esfoliativi. Nel primo caso rientrano alcuni peeling o trattamenti come la luce pulsata, che specialmente nei fototipi scuri potrebbero esitare in discromie cutanee. Nel secondo caso sono compresi tutti i trattamenti che portino ad esfoliazione cutanea, quindi alcuni peeling e l’uso di alcuni strumenti come il Plexr. In generale, se è controindicato l’uso dei peeling, bisogna però dire che ci sono alcuni tipi di peeling che non sono fotosensibilizzanti, e quindi si possono applicare nel corso di tutto l’anno. Ovviamente, è sconsigliato anche l’utilizzo di alcune tecnologie laser (un’eccezione è il laser frazionato non ablativo), anche in questo caso soprattutto nei soggetti con pelle scura o abbronzata.

 

  • Quali sono invece i trattamenti permessi nella stagione estiva? Trattamenti come biostimolazione, filler, botox e mesoterapia, ed in generale tutti i trattamenti iniettivi, possono essere effettuati anche in estate, prestando però particolare attenzione a seguire alcune procedure nel post trattamento. Bisogna infatti evitare di esporsi alla luce diretta dei raggi solari fino al completo riassorbimento di eventuali ecchimosi/ematomi che possono naturalmente conseguire al trattamento iniettivo; nel caso non se ne possa fare a meno è importante coprire le zone trattate con una visiera, un cappellino, o un foulard. Per tutto il periodo del post-trattamento è fondamentale applicare un filtro solare spf 50+, soprattutto in seguito all’utilizzo dei peeling non fotosensibilizzanti. Altri trattamenti eseguibili nella stagione calda sono la radiofrequenza e la carbossiterapia. Naturalmente, in estate si potrà anche intraprendere un percorso dietetico, ma deve essere approntato in maniera specifica e precisa in base alle caratteristiche e alle necessità metaboliche del paziente. 

  

2. La dermocosmesi nella stagione estiva

Un ruolo fondamentale per mantenere la pelle idratata e pronta a ricevere i raggi del sole è svolto dalla cosmesi. I prodotti, se usati correttamente, garantiranno una buona idratazione cutanea fino alla fine della stagione estiva. Per questo, naturalmente, stiamo parlando di una dermocosmesi specifica, dovremo quindi sostituire alcuni prodotti che abbiamo usato nella stagione invernale per andare ad utilizzare prodotti con caratteristiche più adeguate alle temperature elevate ed alla esposizione al sole. 

 

  • La prima cosa da fare è controllare la data di scadenza e la profumazione dei prodotti che già abbiamo. Prima di buttare i vecchi prodotti, o di comprarne di nuovi, è importante controllare le date di scadenza; generalmente la scadenza è indicata in mesi con un valore numerico riportato all’interno di un vasetto disegnato sui lati delle confezioni (generalmente 6-12 mesi). Se è scaduto è bene buttare il prodotto onde evitare possibili reazioni sfavorevoli, così come è preferibile scartarlo nel momento in cui rileviate un odore sgradevole dello stesso. Sicuramente le fragranze profumate usate nella precedente stagione invernale non si adatteranno alla nuova stagione estiva, per cui è preferibile usare prodotti che non contengano quantità elevate di profumi che potrebbero dare irritazione in seguito all’esposizione diretta dei raggi del sole.

 

  • Quali prodotti utilizzare? Nei mesi estivi il principale obiettivo è quello di mantenere la pelle idratata ed elastica. Per ottenere ciò avremo bisogno di un delicato prodotto detergente, che rispetti la cute esposta per tante ore al sole e accaldata per la temperature elevate. Una volta detersa possiamo passare al momento più importante della cosmesi: l’idratazione. Come dicevo poco fa, il consiglio migliore è quello di trovare un prodotto efficace ma di consistenza leggera, per non occludere in maniera eccessiva la cute. Sceglieremo un prodotto idratante fresco e leggero, molto “basic", con una bassa quota di profumi ed allergeni, e privo di prodotti chimici che potrebbero provocare irritazione e fotosensibilità. In seguito, altro step da non dimenticare mai, è quello dell’applicazione di uno schermo solare, indipendentemente se ci si espone al sole marittimo: è bene infatti applicare una crema con SPF durante tutto il periodo della stagione calda. Per questi motivi, soluzioni perfette risultano essere le creme idratanti che abbiano al loro interno anche uno schermo solare; stiamo parlando delle BB cream e delle CC cream, il cui vantaggio è appunto quello di dover applicare un solo prodotto completo di tutto. Se si opta invece per prodotti con singoli principi, si sceglieranno anche in base alle specifiche esigenze, esistono per esempio solari per pelli reattive o couperosiche, solari per pelli acneiche, ecc. La sera, dopo una bella giornata estiva, in seguito alla detenzione e all’idratazione, un ottimo prodotto è la vitamina C, non fotosensibile, con effetto schiarente, usato da solo o in associazione ad altri principi attivi (attenzione però perché irrancidisce molto facilmente). Alla vitamina C si può, in determinati casi, affiancare anche una crema antiossidante. Se avete passato l’intera giornata sotto al sole, il consiglio è quello di utilizzare una buona maschera idratante lenitiva.

 

  • Quali prodotti NON utilizzare? Vanno assolutamente sospesi tutti i prodotti dermocosmetici che prevedono esfoliazione e/o depigmentazione (un’eccezione è costituita dai solari depigmentanti). Vanno altresì sospese tutte le creme che contengono al loro interno acidi.

 

3. Il make-up nella stagione estiva

Durante la stagione estiva, approfittando dell’abbronzatura e del sole, sarà senz’altro meno necessario ricorrere all’uso esagerato di make up; quindi via i trucchi pesanti, troppo densi e coprenti, per far posto a trucchi più freschi e in quantità minime essenziali. Primer e una crema leggera saranno più che sufficienti per ottenere risultati ottimi. Come crema il consiglio è quello di utilizzare una crema BB o CC, per avere in un unico prodotto tutto ciò che serve: idratazione, colorazione e protezione solare.

  

4. Consigli dietetici alimentari

Tanto inutile quanto fondamentale ricordarsi di variare l’alimentazione il più possibile durante i mesi caldi, preferendo alimenti freschi, leggeri, con elevato contenuto di liquidi (frutta e verdura in primis, ma attenzione, senza esagerare, onde evitare alterazioni della regolarità intestinale dovuta all’eccessiva fermentazione di tali alimenti). Allo stesso tempo, bisogna limitare l’assunzione di piatti troppo elaborati e ricchi di grassi, oltre che il consumo di eccessive quantità di alcolici. Essenziale, sarà bere almeno 1,5-2 litri di acqua al giorno, per continuare ad idratare l’intero organismo. Ricordiamoci, infatti, che la cute che riveste tutto il nostro corpo va idratata sia dall’esterno con i prodotti di dermocosmesi, sia dall’interno con l’assunzione di adeguate quantità di liquidi!

Detto questo, buone vacanze a tutti! :)

Spero che questo articolo speciale vi sia stato utile. Qualsiasi prodotto voi scegliate e a qualsiasi trattamento decidiate di sottoporvi, siate sempre sicuri di affidarvi a mani esperte del settore! 

Per qualsiasi ulteriore chiarimento potete trovare i miei contatti nella sezione apposita oppure potete compilare il form qui sotto.

Pin It

                                                                                                                                                    

Compila questo modulo per contattarmi o per prendere un appuntamento.

Cliccando il tasto Invia! autorizzi al trattamento dei dati personali in base all'art. 13 del D.Lgs. 196/2003.

Sede Rimini: Rimedical

Telefono: 0541 6207 57
Email: info@rimedical.it
Sito web: www.rimedical.it

Via Europa, 8,
Santarcangelo di Romagna, RN 47822

Sede Cesena: Columbus

Telefono: 0547 6464 23
Email: info@columbuscesena.com
Sito web: www.columbuscesena.com

Via Guglielmo Marconi, 275,
Cesena, FC 47521

Contatti

Telefono: 346 849 0404
Email: info@lorenzocerreoni.it
Sito web: www.lorenzocerreoni.it

Partita IVA:
04082730401