Argomento sempre di moda, apparentemente banale, l'epilazione mediante laser medicale merita sempre specifiche e chiarimenti. Oggi vi parlerò di questo trattamento laser, su cui spesso si crea confusione, in modo da sciogliere qualche vostro dubbio e risolvere eventuali confusioni. 

 

1)  Differenza tra depilazione ed epilazione.

Spesso i due termini vengono utilizzati indifferentemente; in realtà c’è una differenza sostanziale. La DEPILAZIONE consiste nella eliminazione della parte di pelo che emerge dalla cute; la EPILAZIONE rimuove il pelo nella sua interezza, ovvero bulbo e pelo. Per far capire la differenza si riporta come esempio la rasatura con rasoio o con le creme depilatorie, esempi di depilazione, rispetto alla ceretta o all’uso delle pinzette, esempi di epilazione. 

Il vantaggio della depilazione è sicuramente la rapidità di raggiungimento del risultato e il fatto di essere una tecnica indolore; lo svantaggio della depilazione è il breve periodo di efficacia e la possibilità di formazione di peli incarniti. Particolare attenzione va poi posta alla creme chimiche depilatorie, a pH basico, che devono essere trattate con la massima attenzione evitando contatto con occhi, mucose o ferite recenti, e sconsigliate a coloro che soffrono di disturbi cutanei o cute sensibile. Infine, una categoria di persona che deve prestare particolare attenzione ai metodi di depilazione è quella degli sportivi: le frequenti rasature o il continuo utilizzo di creme depilatorie rischiano di causare fastidiose irritazioni e arrossamenti cutanei.

L'epilazione ha il vantaggio rispetto alla depilazione di durare più a lungo (1-4 settimane in più), ma presenta un grado di fastidio/dolore superiore, dovendo rimuovere non solo la parte esterna del pelo ma anche la parte interna comprensiva del bulbo. Tra le tecniche più famose di epilazione troviamo la classica ceretta (che può essere a caldo o a freddo), ma anche altre tecniche più o meno utilizzate: luca pulsata non medicale, epilatori elettrici, e la diatermocoagulazione. In questi casi va posta molta attenzione alle zone che presentano ferite, nevi, macchie, tatuaggi, lentiggini, cicatrici. Esiste la probabilità di formazione di arrossamenti cutanei, infiammazioni cutanee o di ipo/iper pigmentazioni della pelle. Sono trattamenti che possono essere fastidiosi o dolorosi, soprattutto nelle zone dove la pelle risulta più delicata: ascelle, baffetti, capezzoli, sopracciglia, inguine. 

 

2)  Epilazione in Centro Estetico vs Ambulatorio Medico 

Inizio questo paragrafo dicendo che la pelle è l’organo più esteso del corpo umano. Trattandosi di un organo, penso sia implicito raccomandarvi di eseguire un trattamento di epilazione presso ambulatori medici, dove il trattamento stesso sia eseguito da un medico, e da nessun altro. Da un punto di vista puramente tecnico, la differenza di una epilazione eseguita in un centro medico, rispetto ad un centro estetico, è la seguente: il medico può utilizzare laser medicali e conosce anatomia, fisiologia e patologia di questo organi cosi importante; il personale non medico NON può utilizzare laser medicali, e dovendo utilizzare quindi laser depotenziati (seppur con gli stessi principi fisici), occorreranno molte più sedute per ottenere un risultato simile. Senza nulla togliere alla professionalità ed al lavoro altrui, non è però così infrequente che pazienti si rechino presso il centro medico presentando gli effetti collaterali o le complicanze dermatologiche di laser non medicali impostati in maniera errata. Bisogna quindi essere sempre informati su dove si esegue il trattamento, su che trattamento si esegue, su che complicanze possa dare e sulla durata dei risultati. 

Esistono diversi laser efficaci che possono dare risultati eccezionali, ma bisogna saperli usare, bisogna sapere cosa si sta utilizzando, quali siano i parametri ad hoc per ogni paziente. L’epilazione laser non è un gioco, è una procedura che può cambiarvi la vita, ma è anche molto pericolosa nelle mani sbagliate. 

 

3)  Laser Medicali per l’epilazione: quale scegliere? 

Attualmente i laser medicali per epilazione più utilizzati sono: la luce pulsata, il laser a diodo ed il laser ad alessandrite. Dei tre, i trattamenti più sicuri ed efficaci che mi sento quindi di consigliare sono quelli a diodo e ad alessandrite. La luce pulsata è un laser efficace ma che bisogna saper utilizzare alla perfezione onde evitare effetti collaterali spiacevoli e/o complicanze. 

L’epilazione laser induce un risultato di eliminazione quasi totale dei peli superflui. Una singola seduta è in grado di eliminare  il 50-60% dei peli in crescita, ma non è sufficiente: ci vuole pazienza, ripetendo il trattamento con più sedute fino ad un risultato stabile e definitivo. 

Presso il mio ambulatorio di medicina estetica utilizzo il LASER AD ALESSANDRITE: un laser di ultima generazione che ha come bersaglio la melanina contenuta nei peli: il raggio laser ad una lunghezza d’onda di 755nm catalizza l’energia esattamente sui bulbi fino a arrivare alla distruzione selettiva dei peli e del follicolo, motivo per cui si può parlare di epilazione base definitiva. Il laser ad alessandrite, oltre a risolvere il problema dei peli superflui è in grado di risolvere l’antiestetico disagio dei peli incarniti e delle follicoliti. Si possono trattare tutte le zone del corpo (braccia, petto, schiena, pancia, ascelle, inguine, glutei, cosce, gambe) e del viso (basette, guance, baffetti, mento). 

 

 

4)  Sedute, costi, tempistiche del Laser ad Alessandrite

Premesso che il laser ad alessandrite è di esclusiva pertinenza medica, in seguito ad una prima visita decideremo insieme il percorso da intraprendere, il numero delle sedute e la distanza tra una seduta e l’altra. Generalmente si esegue una seduta al mese, per un minimo di 4 ad un massimo di 8 volte (mediamente si eseguono 6 sedute). Il costo del trattamento con Laser Alexandrite potrebbe apparire più elevato rispetto ad altri sistemi di epilazione permanente che si trovano sul mercato, ma, in realtà, il vero risparmio lo si ottiene pagando il giusto prezzo per la giusta tecnologia: la ricerca del prezzo a seduta più basso si tradurrà inevitabilmente in una moltiplicazione del numero di sedute o, addirittura, in uno spreco di soldini non ottenendo il risultato sperato, a causa di metodologie inadeguate o personale inesperto.

L’unico “neo” di questa metodologia è l’inefficacia sui peli bianchi; essendo gli stessi scarsi o privi di melanina viene inficiata l’azione del laser basata proprio sull’elevata ricettività della melanina. 

 

5) Cose da sapere prima e dopo una seduta Laser per epilazione

Il trattamento laser è consigliabile eseguirlo nelle stagioni meno calde, onde evitare problemi di pigmentazioni. Nelle settimane antecedenti il trattamento e per tutta la sua durata è sconsigliato usare scrub, peeling o il guanto di crine o decoloranti. L'uso di profumi o tonici a base alcolica è da evitare, così come l'esposizione al sole o a lampade UV e l'applicazione di creme autoabbronzanti. La frequenza e la lunghezza d'onda della sorgente laser possono essere modificate in modo tale da garantire un elevato livello di sicurezza ed efficacia su viso e corpo; nonostante sia una metodica poco invasiva, il laser ad Alessandrite è controindicato in caso di: lesioni cutanee sospette per tumori o Herpes, assunzione di farmaci fotosensibilizzanti o isotretinoina (per acne), gravidanza, epilessia.

In seguito ad una seduta si potrà avere per qualche decina di minuti un arrossamento selettivo dei bulbi colpiti: d’altronde è proprio questo il target a cui si vuole arrivare. Non è una procedura dolorosa né lascia esiti cicatriziali; l’eventuale fastidio post-seduta può essere alleviato con l'applicazione di una crema lenitiva e rinfrescante.

 

 

Del laser epilazione ne avevo già parlato in parte QUI, ma chiarimenti su questa metodica mi sono stati richiesti sui Social in seguito ad un sondaggio aperto. Spero di avervi trasmesso qualche informazione utile. Per qualsiasi dubbio, potete contattarmi all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o potete prendere un appuntamento presso il mio studio di Santarcangelo (poliambulatorio Rimedical).

Vi aspetto!

 

Pin It

                                                                                                                                                    

Compila questo modulo per contattarmi o per prendere un appuntamento.

Cliccando il tasto Invia! autorizzi al trattamento dei dati personali in base all'art. 13 del D.Lgs. 196/2003.

Sede Rimini: Rimedical

Telefono: 0541 6207 57
Email: info@rimedical.it
Sito web: www.rimedical.it

Via Europa, 8,
Santarcangelo di Romagna, RN 47822

Sede Cesena: Columbus

Telefono: 0547 6464 23
Email: info@columbuscesena.com
Sito web: www.columbuscesena.com

Via Guglielmo Marconi, 275,
Cesena, FC 47521

Contatti

Telefono: 346 849 0404
Email: info@lorenzocerreoni.it
Sito web: www.lorenzocerreoni.it

Partita IVA:
04082730401